Il packaging per lo shopping online

L’evoluzione tecnologica ha mutato il nostro modo di comunicare, quello di viaggiare e condividere le informazioni e per ultimo, ma non meno importante, ha cambiato il nostro modo di fare shopping. L’e-commerce è un settore in crescita e ormai fare acquisti, d’ogni genere, attraverso computer o smartphone, è considerato del tutto normale e non solo dai più giovani. È uno strumento veloce, pratico che risponde ai consumatori più impegnati, a quelli pigri e quelli più esigenti, cambiando di conseguenza le loro abitudini.

La crescita della domanda ha spinto la tecnologia ad adeguarsi e a evolvere, tanto che oggi possiamo ricevere alcuni prodotti in poche ore e, se non ci piacciono, restituirli con estrema facilità. 
Ma com’è fatto il packaging che ci porta a casa i prodotti che abbiamo acquistato online?

Spesso questi simpatici imballaggi sono complessi da aprire, richiedono la forza sovraumana di Hulk e sono fonte di grande nervosismo. Amazon, colosso indiscusso del settore, ha deciso così di introdurre un packaging “anti stress”, il suo nome è Frustration-Free Packaging. Questa iniziativa è stata sviluppata e studiata negli ultimi anni per alleviare la “frustrazione da imballaggio”, ovvero il fastidio che si prova quando si cerca di estrarre un prodotto da un pacco impenetrabile.

L’obiettivo di Amazon è quello di proteggere il prodotto con la stessa efficacia dei precedenti imballaggi, ma eliminando gli eccessivi “gusci” di plastica rigida, le fascette e i fili di legatura. Frustration-Free Packaging di Amazon è studiato per essere aperto senza l’aiuto di strumenti quali taglierini o forbici e rendere i pacchi più facili da aprire. Inoltre, obiettivo non secondario, permette di rispettare maggiormente l’ambiente impiegando una minor quantità di materiali. La soluzione non è ancora disponibile per tutti i prodotti, ma entro i prossimi anni sarà utilizzato sull’intero catalogo Amazon.

Ma insieme ad Amazon, numerose aziende che producono beni destinati all’e-commerce stanno lavorando sulla razionalizzazione del packaging e sulla progettazione secondo i dettami dell’eco-design, per minimizzare l’impatto ambientale.

Tra queste l’innovativa soluzione ideata dall’azienda Taplast che le è valsa nel 2017 una vittoria agli Oscar dell’Imballaggio. È Rapida, la pompa con beccuccio richiudibile che risponde alle nuove esigenze di mercato e-commerce. Il doppio sistema di chiusura soddisfa le richieste di tenuta che i maggiori dealer richiedono per la commercializzazione dei packaging e il volume compatto evita rotture e attuazioni accidentali, senza necessitare di ulteriori imballaggi di protezione.

Torna indietro

Correlati