Insalata delle feste con spinacino, melograno e frutta disidratata

Nelle ultime settimane vi abbiamo raccontato delle caratteristiche ideali che devono possedere i contenitori di alcuni dei prodotti più preziosi della nostra cucina, l’olio e l’aceto balsamico. Questi due ingredienti sono spesso la base di un piatto veloce e leggero che può essere una buona soluzione per affrontare i giorni di intermezzo tra Natale e Capodanno: una ricca insalata.

Vi proponiamo qui una ricetta che non potrà non lasciare stupiti i vostri ospiti: l’insalata delle feste con spinacino, melograno e frutta disidratata

Ingredienti:

– spinacino crudo
– camembert
– albicocche
– prugne
– fico disidratato
– noci
– mandorle
– chicchi di melograno

L’ingrediente base è lo spinacino crudo. Si acquista solitamente in una vaschetta di PET microforata per aerazione, chiusa in flowpack trasparente, che permette di valutare la freschezza del prodotto.

Le prugne e le albicocche sono vendute in pouch stand up multistrato, con cerniera apri e chiudi per conservare il prodotto avanzato. I fichi invece sono più spesso avvolti in film plastico trasparente. La frutta secca, se già sgusciata, si trova in bustine di materiale plastico, termosaldate alle estremità, generalmente di piccole dimensioni.

Interessante il pack ideato da Noberasco per la frutta secca mista, immesso sul mercato per questo Natale: è un elegante cubo in cartoncino teso e stampato.

Il camembert è in incarto di carta politenata antigrasso, poi inserito in una scatola di legno, per preservare il formaggio pregiato.

Il melograno, se non si ha voglia di sgranarlo a mano, in molti supermercati si trova già in chicchi in vaschette rotonde, di pet con lid termosaldato, anch’esso trasparente.

Non resta che imbandire un’altra bella tavola. Ancora buone feste!

Torna indietro

Correlati