Perché ogni packaging ha il suo perché! Vol.1

Lo usiamo tutti i giorni in centinaia di azioni e non manca mai di offrirci un aiuto imperdibile. Senza il nostro packaging quotidiano non potremmo più vivere. Cosa sarebbe la nostra vita senza il tappo della bottiglia, senza il pacchetto di Kleenex, senza il dosatore del sapone o la scatoletta di tonno? Un caos inenarrabile. Tuttavia, siamo così abituati ad averlo tutti i giorni a portata di mano (e a usarlo come si deve usare) che non ci chiediamo perché sia stato progettato esattamente così.

In questo articolo vi faremo notare alcune caratteristiche dei nostri packaging quotidiani che sfuggono alla nostra attenzione. A loro modo sono state delle invenzioni rivoluzionarie perché ormai, quasi senza accorgercene, hanno il potere di semplificarci la vita.

1. Hai mai notato che la linguetta delle lattine è forata? Il foro è delle dimensioni giuste per infilare la cannuccia.


2. Sai perché il fondo delle bottiglie di vetro o plastica è più spesso e concavo? La bottiglia con fondo piatto non starebbe in equilibrio.


3. Perché le bottiglie in PET presentano una forma sinuosa, che si stringe nella parte centrale? Serve a fornire ergonomia alla bottiglia e facilitare la presa e il versamento.


4. Osservate il design di una scatola di Kleenex. La consistenza della scatola e la piegatura del prodotto permette di prendere un solo fazzolettino alla volta con un semplicissimo gesto

5. L’efficacia del collirio oftalmico dipende dalla corretta somministrazione. Il design rivoluzionario del contagocce calibrato, che compone il packaging, permette di somministrare la perfetta dose di medicinale in ogni goccia.

6. L’eleganza e la praticità di una boccetta di profumo. Uno spruzzo dello spray dosatore restituisce esattamente la quantità necessaria di prodotto per la profumazione.


7. Il tappo del flacone di shampoo emette un click sonoro ad ogni richiusura. L’effetto è voluto e serve a farci capire di aver richiuso ermeticamente la confezione, che non disperderà prodotto, qualora si dovesse rovesciare.

8. Il dispenser del sapone liquido che permette di non disperdere il prodotto. Un moderato “push” sul dispenser ci restituisce esattamente la quantità di sapone necessaria per lavarci le mani

9. Carne o pesce, se acquistati confezionati al supermercato, si presentano in vassoietti di polistirolo con il fondo forato. I fori consentono ai liquidi e al sangue della carne di defluire ed essere assorbiti all’interno del contenitore, dando al prodotto un aspetto appetibile e fresco.

Una piccola nota. Se ci serviamo di certi contenitori senza riflettere vuol dire che sono stati progettati in modo funzionale, e dunque con successo. Una delle funzioni del packaging è proprio quella di aiutare alla migliore fruizione del prodotto.

[wpsr_sharethis output='buttons']

Torna indietro

Correlati