Shock in Gran Bretagna! Arriva il tè in bombolette spray

Come si prepara la tazza di tè perfetta? C’è chi preferisce aggiungere latte o zucchero, ma non ci sono dubbi che prima di tutto sia necessario mettere in infusione le classiche bustine contenenti profumate foglie di tè. Almeno fino ad ora.

L’azienda inglese Yum Cha Drinks ha tentato di trasformare completamente il modo di preparare il tè introducendo No More Tea Bags. L’operazione si chiama “tè-volution” e vuole lanciare un particolare contenitore spray di alluminio contenente tè liquido istantaneo che potrebbe diventare un’alternativa alle care vecchie bustine. La bomboletta contiene foglie di tè messe precedentemente in infusione per il tempo esattamente necessario a ottenere una miscela perfetta. Per la preparazione è necessario spruzzare in tazza il quantitativo di tè che si desidera (in base all’intensità del gusto che si vuole ottenere) e quindi aggiungere acqua bollente, latte o zucchero a piacimento.

Non sorprende che No More Tea Bags abbia provocato un po’ di tumulto tra i consumatori, soprattutto, com’è normale, online. Il prodotto ha causato lo sdegno dei custodi di una delle più sacre tradizioni britanniche che si sono detti addirittura increduli del fatto che un simile prodotto possa anche solo essere stato concepito come idea. Un abominio! Qualcuno di loro ha detto che dopo aver dovuto affrontare lo shock di Brexit, la notizia del tè in spray è stata davvero troppo difficile da sopportare!

Le bustine del tè sono un’istituzione“, è stato scritto in caratteri cubitali. Le proposte si sono accompagnate a uno spiritoso hashtag coniato per l’occasione: #GodSaveOurTeaBags. Qualcun altro ha sostenuto che il messaggio di No More Tea Bags suonava così provocatorio da contenere i germi di una futura guerra civile! Altri hanno tirato fuori argomentazioni un po’ più concrete, sostenendo che la bomboletta di alluminio, al contrario delle bustine di tè, non sia un contenitore biodegradabile. La Yum Cha Drinks ha prontamente smentito sostenendo che l’alluminio delle loro bombolette è riciclabile al 100%.

Detto questo, un piccolo gruppo di avanguardisti sembrava invece curioso di prestarsi a questo esperimento. Qualcuno ha scritto su Facebook: “Mi piace l’idea di non dover tenere più in cucina quelle ingombranti scatole! Sono contento di poter provare questa alternativa!

Inutile precisare che per quanto ci riguarda continueremo a usare le care vecchie bustine!

 

[wpsr_sharethis output='buttons']

Torna indietro

Correlati