finland_baby box

Äitiyspakkaus: in Finlandia il packaging diventa culla

Siamo abituati a pensare al packaging come a uno strumento dalle funzioni più disparate: dal conservare il cibo, fino al  trasportare e proteggere i prodotti e presentarne le caratteristiche. Tuttavia, qualcuno di voi stenterà a credere che in Finlandia il packaging serva addirittura anche a… dormire.

In quel lontano paese ogni futura mamma sa che alcuni mesi prima della nascita del suo bambino riceverà a casa una bella e colorata scatola, ogni anno diversa: si chiama äitiyspakkaus e contiene tutto ciò che serve al nascituro nei primi mesi di vita.

Sembrerebbe l’ultima novità introdotta dall’eccellente sistema di welfare state scandinavo, ma in realtà è una tradizione risalente addirittura agli anni ’30 del secolo scorso. La scatola è fatta di un robusto cartone decorato e contiene al suo interno tutti i beni di prima necessità: un materassino, pomate, pannolini, salviette, trapuntine, lenzuola, body, tutine, abbigliamento invernale, primi giochi, ecc… Ma (potenza del riuso) l’usanza vuole che nei primi mesi di vita del bambino la baby box venga poi utilizzata come culla per diventare il primo letto di ogni finlandese!

L’idea della scatola-culla nacque in un periodo della storia del paese caratterizzato da un elevato tasso di mortalità infantile. L’äitiyspakkaus rientrò tra le politiche assistenziali del governo e inizialmente veniva donata solo alle famiglie a basso reddito, ma fu presto estesa senza distinzioni a tutte le donne finlandesi. L’intenzione del governo era infatti quella di garantire a tutti i bambini, indipendentemente dal ceto sociale di appartenenza, uno stesso inizio nella vita.

I vantaggi offerti da questa trovata alle nuove generazioni di finlandesi è indubbio. Le morti bianche in 80 anni sono diminuite in modo esponenziale, non solo grazie all’aiuto offerto dal corredino di partenza, ma anche grazie alla scatola stessa: per alcuni esperti far dormire il bambino tra le quattro pareti di una scatola vuota ha contribuito a limitare negli anni i casi di soffocamento causati in letti più grandi dalla presenza di peluche e cuscini.

Un’ultima curiosità. Le donne finlandesi possono scegliere di ricevere al posto della baby box una sovvenzione in denaro, oggi di 140 euro. Questa scelta è avallata però solo dal 5% delle mamme!  La verità è che l’äitiyspakkaus è diventata, dopo circa 80 anni, un vero e proprio rito simbolico di benvenuto al mondo e ha un valore economico, e probabilmente emotivo, molto più alto.

Sarà anche grazie a questa scatola che oggi la Finlandia è uno dei paesi col più alto tasso di natalità al mondo.

Buon anno e buona vita!

 

 

 

 

 

 

 

Torna indietro

Correlati