Alluminio, solidarietà e tanta creatività

Siete già rientrati dalle vostre ferie o non siete partiti affatto? Se abitate in Lombardia e cercate idee per trascorrere in modo originale in famiglia gli ancora lunghi e caldi pomeriggi estivi, potreste fare una passeggiata nell’ondulata campagna bresciana e fermarvi a Coccaglio a visitare un posto molto singolare: il Parco dei Grandi Monumenti in Lattine riciclate.

Si tratta di un’iniziativa inaugurata un anno fa dall’associazione Sportiva bresciana “Vita per la Vita”, da sempre al fianco di CIAL (Consorzio Nazionale per il Riciclo dell’Alluminio) per celebrare i suoi primi 30 anni nella promozione e nello sviluppo della raccolta differenziata degli imballaggi in alluminio.

Attraverso una raccolta continuativa di lattine per bevande, l’associazione è riuscita negli anni a finanziare importanti progetti di pubblica utilità e assistenza, in particolare, agli anziani e al resto della comunità del proprio Comune. Una delle realizzazioni più importanti, in questo senso, è proprio la Casa della Solidarietà, ideale e naturale scenario per l’importante ricorrenza che ha previsto, tra le altre cose, l’esposizione di alcuni monumenti di grande bellezza: un’enorme cuore realizzato con lattine e alluminio riciclato accanto alle riproduzioni dell’albero della Solidarietà, del Campanile di San Marco, della Vecchia Pieve di Coccaglio e di altre famose opere come l’auto di Formula1, la Moka e la Biciclettona.

Nel corso degli anni la collaborazione con l’associazione ha permesso a CIAL di portare in giro per l’Italia molte di queste opere quale utile, efficace e inconsueto strumento di comunicazione in grado di sensibilizzare milioni di italiani sui temi della raccolta differenziata e del riciclo degli imballaggi in alluminio.

Ecco a voi un’anteprima degli originalissimi monumenti:

Torna indietro

Correlati