Best_Packaging2019

Best Packaging 2019: Imballaggio ❤ Ambiente

Si è ufficialmente aperta l’edizione 2019 del contest Best Packaging, promossa da Istituto Italiano Imballaggio, che dal 1957 premia le migliori soluzioni di imballaggio. Quest’anno la competizione, organizzata in collaborazione con CONAI, vede in gara 23 soluzioni di packaging design, tecnologicamente avanzate, che hanno come plus l’eco sostenibilità.

I packaging in gara spaziano dal food, al personal care, passando attraverso imballaggio per trasporto e logistica e si sfidano a rispondere alle esigenze del mercato, dei consumatori e dell’ambiente, attraverso la riduzione della materia prima impiegata, il ricorso ai materiali di riciclo, la svolta verso il mono materiale, anche per gli accoppiati rigidi o flessibili, la riprogettazione della forma e l’ottimizzazione delle dimensioni, ma anche il ricorso ai nuovi materiali bio based e da fonti rinnovabili. Ecco in sintesi le leve di prevenzione dell’impatto ambientale da mettere in atto e su cui le aziende devono misurarsi.

RIUTILIZZO
Progettazione dell’imballaggio per poter essere reimpiegato, durante il suo ciclo di vita, un numero minimo di volte per un uso identico a quello per il quale è stato concepito.

RISPARMIO DI MATERIA PRIMA
Si realizza grazie al contenimento del consumo di materie prime impiegate nella realizzazione dell’imballaggio e conseguente riduzione del peso, a parità di prodotto confezionato e di prestazioni.

UTILIZZO DI MATERIALE RICICLATO / RECUPERATO
Consiste nella sostituzione di una quota o della totalità di materia prima vergine con materia riciclata/recuperata per contribuire ad una riduzione del prelievo di risorse.

FACILITAZIONE DELLE ATTIVITÀ DI RICICLO
Consiste in tutte le innovazioni volte a semplificare le fasi di recupero e riciclo del packaging, come la separabilità dei diversi componenti (es. etichette, chiusure ed erogatori, ecc.).

OTTIMIZZAZIONE DELLA LOGISTICA
Consiste in tutte le azioni innovative che migliorano le operazioni di immagazzinamento ed esposizione, ottimizzano carichi sui pallet e sui mezzi di trasporto e perfezionano il rapporto tra imballaggio primario, secondario e terziario.

SEMPLIFICAZIONE DEL SISTEMA IMBALLO
Si realizza integrando più funzioni in una sola componente dell’imballo, eliminando un elemento e quindi semplificando il sistema.

OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI PRODUTTIVI
Consiste nel mettere a punto processi di produzione dell’imballaggio innovativi in grado di ridurre i consumi energetici per unità prodotta o di ridurre gli scarti di produzione o in generale di ridurre l’impiego di input produttivi.

I 23 candidati sono stati presentati dal 9 al 14 aprile, nel corso della Milano Design Week, nel cuore del Brera Design District, presso Puorquoi Pas Design, con una mostra sostenuta da Altroconsumo, Politecnico di Milano, Scuola del design, Ipack-Ima e il patrocino del Brera Design District. L’esposizione è uno storytelling che racconta l’intero processo dalla progettazione alla raccolta differenziata domestica. Il punto di partenza è il contenuto, che determina la scelta dei materiali e della tipologia di imballaggio migliore, per conservarlo, proteggerlo e venderlo sul mercato di destinazione, ponendosi come priorità l’attenzione al fine vita: facilità di avvio al riciclo o al compostaggio.

Il titolo di Best Packaging 2019 sarà assegnato ai vincitori nel corso della cerimonia di premiazione che si terrà il 13 maggio alle 16.30 alla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Via Pasubio 5 Milano. L’evento sarà ospitato nel programma dei Talks on Tomorrow di Repubblica.

Torna indietro

Correlati