Dalla ricerca allo scaffale… con ItaliaImballaggio – 3

Anche questo mese vi teniamo aggiornati sulle strade più innovative del packaging, condividendo con voi una nuova interessante vetrina proposta dagli esperti di ItaliaImballaggio. Questa selezione di packaging innovativi e sostenibili è pensata per comunicare al meglio i prodotti e, allo stesso tempo, proteggerli e distribuirli nel modo più efficace possibile.

RI-MOVE, tecnologia amica dell’ambiente

Arconvert e Ritrama (Gruppo Fedrigoni) hanno sviluppato una serie di materiali autoadesivi, che soddisfano rigorosi requisiti di riciclo e riutilizzo di contenitori in vetro e PET.

RI-MOVE Glass in film e carta sono indicati per contenitori di vetro a rendere; grazie agli adesivi AR816 e WR40, progettati per rimanere aderenti all’etichetta, ne assicurano un distacco rapido senza rilascio di alcun residuo o agente contaminante nell’impianto di lavaggio.

Anche l’adesivo AR842 di RI-MOVE PET si stacca dalle scaglie di PET senza lasciare residui, permettendo ai frammenti di etichetta in polipropilene di galleggiare nel bagno alcalino caldo durante il lavaggio industriale. L’istituto tedesco Cyclos, HTP ne ha certificato la piena compatibilità con il riciclo di bottiglie in PET.

Un make-up tutto nuovo in vetro

Lumson (packaging cosmetico primario per skincare e make-up) lancia I-Conic e Marylin, due nuovi flaconi in vetro per fondotinta dal design raffinato. Il primo si distingue per la linea elegante, slanciata e conica, con fondo spessorato e angoli arrotondati. Marylin, invece, si caratterizza per la forma ovale che enfatizza il colore del prodotto all’interno del flacone. Le due nuove soluzioni arricchiscono la gamma di contenitori di vetro Lumson, che offre oltre 33 flaconi in numerosi formati (da 15 ml a 50 ml), tutti personalizzabili con varie finiture e decori.

Un “Sacco Green”

Tra i maggiori produttori italiani di prodotti ortofrutticoli freschi e pronti al consumo, La Linea Verde presenta “Un Sacco Green”, gamma di insalate fresche a marca DimmidiSì confezionate ora in buste biodegradabili e compostabili. Frutto di una collaborazione tutta italiana tra il produttore e una filiera industriale di eccellenza (NovamontTicinoplast e Carton Pack), le buste derivano da materie prime di origine vegetale da riciclare nella frazione organica dei rifiuti.

Il film è costituito da strati di tipi diversi di Mater-Bi di Novamont, selezionati per ingegnerizzare una soluzione di imballaggio con le giuste caratteristiche meccaniche di rigidità e tenacità, ma anche che agevoli la macchinabilità sulle linee di confezionamento e mantenga la tenuta delle saldature per l’intero arco di vita del prodotto. Stampabili con inchiostri compostabili, le buste hanno un aspetto cromatico lattiginoso che, da un lato, comunica al consumatore il diverso fine vita dell’imballo, dall’altro mantiene la trasparenza necessaria a mostrarne il contenuto.

Torna indietro

Correlati