cerveza-patagonia-eco-pack

Il packaging con i semi… per ‘piantarla’ con i rifiuti

Sembra una normale confezione per birre da sei unità ma, guardandolo bene, il cartone di cui è fatta è molto particolare: contiene dei semi vivi nella sua composizione.

Si tratta dell’Eco Pack di Cerveza Patagonia, il più grande birrificio artigianale argentino, che ha lanciato ufficialmente un packaging innovativo da piantare e non da buttare. Una volta finite le birre, la confezione non deve essere smaltita nella raccolta della carta, ma può essere suddivisa in tanti pezzettini da piantare e annaffiare, permettendo alle piantine di crescere.

Un imballaggio “piantabile” che si rispetti, inoltre, oltre che dotato all’interno di semi, deve essere realizzato con carta biodegradabile al 100% e stampato con inchiostro atossico e a base d’acqua. In questo modo la confezione non è nociva per l’ambiente e neppure per i semi che contiene.

confezione-birra-piantabile

Il materiale è stato realizzato grazie alla partnership tra Cerveza Patagonia e Papel Semente, società specializzata nella produzione semi-artigianale di questo tipo di prodotto attraverso il riciclaggio della carta. Per il momento la confezione in carta “piantabile” è disponibile solo presso i Refugios Patagonia, ossia i bar di marca ufficiali presenti in varie zone del Sud America.

Eco Pack ci sembra un’idea particolarmente “fertile” e si inserisce nel filone della ricerca dei nuovi materiali che incominciano a essere utilizzati su progetti limited edition in diversi paesi del mondo, come la carta crusca o altri materiali derivati dalle bucce e dagli scarti dei vegetali. Ecco il video che racconta il progetto:

Fonte: Greenme

Torna indietro

Correlati