packaging_ecommerce

Scatole: la spina dorsale dello shopping online

Per oltre un secolo gli imballaggi in cartone ondulato hanno trasportato per il mondo, dal punto di origine al punto di utilizzo, ogni sorta di prodotto: dai componenti meccanici ai computer, fino ai prodotti alimentari. Nel corso della storia, l’industria del cartone ondulato ha continuamente migliorato i suoi prodotti per andare incontro alle sempre nuove esigenze dei consumatori.

Con la crescita del commercio elettronico la versatilità del cartone ondulato è diventata più cruciale che mai. Prima di quest’epoca le scatole erano usate principalmente per la consegna della merce presso i produttori o negozi e avevano uno scopo puramente utilitario. La promozione del marchio era in genere riservata agli imballaggi primari come i cartoni pieghevoli, imballati all’interno di scatole in cartone ondulato e, una volta a destinazione, collocati sugli scaffali dei negozi.

È con l’avvento dell’e-commerce che questa dinamica si trasforma radicalmente. Alcune recenti ricerche statunitensi condotte sullo shopping online stimano che l’e-commerce globale aumenterà del 20,7% nel 2019 (eMarketer). L’Amazon Prime Day dello scorso luglio 2019 è stato il più grande evento di shopping nella storia di Amazon, con oltre 175 milioni di articoli ordinati: due giorni di vendite Prime Day hanno superato le precedenti vendite del Black Friday e del Cyber ​​Monday messe insieme. Una situazione questa che contribuisce immensamente a cambiamenti radicali nelle catene di approvvigionamento e nei paradigmi del packaging.

packaging_ecommerce2

Nell’era dello shopping elettronico i prodotti ordinati online sono spediti direttamente ai consumatori, spesso in singoli pezzi. Necessitano di una serie di accortezze per resistere ai possibili danni durante il trasporto, ma gli imballaggi stessi con cui vengono spediti diventano a loro volta una vetrina di promozione del marchio.

Grazie alle nuove tecnologie di stampa digitale, chi produce scatole può ideare prodotti dalle grafiche nitide e colorate, anche nelle loro superfici interne, donando ad esse un valore aggiunto non indifferente. Sì, perché una scatola bella e originale crea esperienze di “unboxing” degne della condivisione sui social media e contribuisce a diffondere la popolarità di un marchio toccando le giuste corde dei consumatori contemporanei.

Chi acquista oggi, inoltre, è più sensibile rispetto al passato al tema dell’impatto ambientale che gli imballaggi provocano sul nostro ecosistema. Chi consuma inizia a preferire i pack “ridotti all’osso” o realizzati con materiali di riuso o riciclabili. Le scatole di cartone ondulato si adattano molto bene a questa nuova e diffusa sensibilità: si adeguano per dimensione a qualsiasi prodotto e svolgono la doppia funzione di contenitore e vetrina, offrendo ai marchi l’opportunità di allineare i loro imballaggi ai valori di chi acquista. I consumatori più accorti le apprezzano perché per oltre il 96% sono prodotte da materiali di riciclo e sulla maggior parte di esse è riportato il simbolo dei riciclo del cartone ondulato, che ricorda ai consumatori di fare la loro parte.

Le scatole sono sempre state parte della nostra vita di tutti i giorni. Oggi sono più popolari che mai grazie alla crescita del commercio elettronico e perché forniscono ai consumatori in modo sostenibile i prodotti che desiderano in condizioni perfette. Aprire il pacco diventa un’emozione positiva non solo per noi clienti, ma anche per i marchi che ci riforniscono dei nostri oggetti del desiderio!

Fonte: Packaging Strategies

Torna indietro

Correlati